FANFARA E MUSICHE

DEI BALCANI

Il vicino Est a Roma Est

f4.jpg
f3.jpg

Da settembre 2019 è nato a Roma un progetto didattico-pratico dedicato alle tradizioni musicali dei Balcani e dell’Asia Minore. Crocevia di popoli e culture, nei Balcani risiede una tradizione musicale estremamente ricca e variegata, in Italia quasi del tutto ignorata per ragioni legate alla geopolitica del XX secolo.


Con il progetto “Fanfara e musiche dei Balcani” si offre un’occasione a tutti coloro che vogliono entrare in contatto e fare esperienza diretta con queste musiche, attraverso un laboratorio collettivo in cui la pratica e la trasmissione orale sono i primi due ingredienti.

 

Il workshop è finalizzato a fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per essere in grado di viaggiare autonomamente per il mondo musicale del vicino Est e acquisire le competenze per diventare componenti di un ensemble ispirato alle formazioni tradizionali est europee, dalle fanfare “trubaci” alle orchestre “lautari”, fino ai gruppi dei “panigiri”, le interminabili notti di musica nell'estate delle isole dell’Egeo.

f5.jpg

Il gruppo lavora alla costruzione di un repertorio collettivo di musiche tradizionali provenienti dai Balcani, Romania, Turchia, Grecia, Asia Minore e Medio Oriente.

 

Vengono inoltre trattate le tematiche tecniche ed estetiche specifiche necessarie alla totale comprensione della musica in questione.

Tra questi:

 

  • Stili e diversità territoriali;

  • Ritmi, repertorio e danze;

  • Ornamentazione e articolazione;

  • Tecniche strumentali specifiche;

  • Incontro tra la tonalità europea e la modalità mediorientale;

  • Nozioni sul sistema dei makam (modi) ottomano;

  • L’improvvisazione nell’estetica del taksim;

  • Intonazione e microtonalità.

f6.jpg
f1.jpg
f2.jpg